Debutta oggi sul sito di Players una nuova rubrica esclusiva: The X Playlist. A cadenza (a)periodica mi premurerò di presentarvi tracklist musicali adatte ad ogni occasione, ognuna dedicata ad un tema particolare. Vi chiederete: ma dall'alto di cosa? Beh, un pizzico di esperienza. Ascolto musica da sempre, i miei primi passi sul web riguardavano recensioni musicali, per questioni di famiglia ho sempre avuto accesso ad un parco dischi pressochè sconfinato e in grado di abbracciare generi che andavano dal jazz al rock, dai canti gregoriani al metal estremo. Ovviamente ho le mie fisse, ma prometto solennemente di non tediarvi con musica di merda. Giuro!

Le playlist comprenderanno sia materiale nuovo che qualche classico immancabile, a seconda del momento storico, degli accostamenti migliori e da come mi gira. Ci sarà la lista dei pezzi, che potete mettere insieme come più vi aggrada (non vi stiamo suggerendo niente, ed anzi, vi invito a procurarverli legalmente), qualche estratto video da YouTube e poi, per chi può utilizzare Spotify (scorrete in basso per ulteriori istruzioni sul come ottenere un account), anche la possibilità di abbonarsi direttamente alla Playlist, che realisticamente andrò ad arricchire nel tempo. Si parte con The Spring Playlist, ovvero la colonna sonora della mia (e vostra, spero) primavera 2011. Buon ascolto!

The Spring Playlist

Indie nuovo di zecca, qualche semi-ballad anni settanta, un pugno di elettronica. The Spring Playlist, pensata per mettervi di buon umore.

1. The City – Patrick Wolf

2. American Pie – Don McLean
3. Still Ill – The Smiths
4. Fairy Paradise – CocoRosie
5. German Boys – Spiritual Front
6. Walking Far From Home – Iron & Wine

7. Dos Gardenias – Buena Vista Social Club
8. I Follow Rivers – Lykke Li
9. Galahad – Josh Ritter
10. Psyche – Massive Attack
11. A Heavy Abacus – The Joy Formidable
12. I Am Mine – Pearl Jam
13. Open Up – Editors
14. Undertow – Warpaint
15. Yeah Yeah Yeah – The Sounds
16. Doubt – Delphic
17. Down By The Water -The Decemberists
18. Benzina ogoshi – Subsonica
19. Undercover Martyn – Two Door Cinema Club

20. Ego – The Sounds
21. Something Good Can Work – Ted & Francis remix – Deluxe ed. version Two Door Cinema Club
22. Until We Bleed (Feat. Lykke Li) Lykke Li – Kleerup
23. Kipling – Magenta Skycode
24. Take You With Me – French Films
25. Laws Of Gravity – Rubik
26. The bridge is broken – The do
27. Heart in Your Heartbreak – The Pains Of Being Pure At Heart
28. Keyboard Milk – Röyksopp

 

Abbonati alla playlist

Nota: Spotify non è ancora ufficialmente utilizzabile in Italia, pur avendo in catalogo centinaia di artisti italiani. Ad ogni modo, esiste un barbatrucco per aggirare l'ostacolo ed attivare ugualmente un account gratuito. Leggete come fare QUI.

Un'alternativa a Spotify disponibile in Italia è Grooveshark, una piattaforma molto simile che prevede piani sia gratuiti che a pagamento. Dateci un'occhiata!



Players è un progetto gratuito.

Se ti piace quello che facciamo, puoi supportarci (o offrirci una birra) comprando musica, giochi, libri e film tramite i link Amazon che trovi negli articoli, senza nessun costo aggiuntivo.

Grazie!
, ,
Tommaso De Benetti

Guadagnatosi di recente il sarcastico soprannome di "Caro Leader", Tommaso vive e lavora ad Helsinki. Come è facile intuire, per circa 10 mesi all'anno vive sepolto nella neve, circondato da donne bellissime. Tutto il tempo che gli rimane lo passa ad abbaiare ordini e a prendersi cura di vari progetti, fra cui Players, RingCast e icolleghi.tumblr.com.

Similar Posts
Latest Posts from Players
  • Clacloud

    Davvero una bella playlist :D