Al Cine col Fulge vol.39

TITANIC

Cosa c’è di peggio per un rubrica cinematografica periodica che saltare una settimana? Saltare proprio quella di prima di Pasqua, così oggi ci sono un botto di film da valutare. Orsù, partiamo.

Allora, Biancaneve l’abbiamo recensito qui e il giudizio sul film sulla Diaz è qui. Di Romanzo di una strage abbiamo parlato la settimana scorsa.

Tra i film usciti la settimana liquidiamo in due parole Buona Giornata dei Vanzina (è orribile), in sei La Furia dei Titani (vagamente meglio del primo ma sempre pessimo) e concentriamo le nostre attenzioni su Marigold Hotel, simpatica commedia con tanti ottuagenari famosi che ritrovano la giovinezza perduta in uno sperduto hotel indiano gestito da Dev Patel, il protagonista del sopravvalutato raccatta Oscar The Millionaire. Il film è simpatico ma ruffianissimo e l’età media degli attori, tutti bravissimi ci mancherebbe, potrebbe limitarne la visibilità agli over 60 che vanno al cinema col biglietto scontato. Tutto sommato da recuperare.

Caruccio è il nuovo film di Carlo Virzì, I Più grandi di tutti, che racconta la storia di quattro musicisti sfigati che, dopo aver vissuto negli anni ’90 un breve momento di celebrità come gruppo alternativo, vengono richiamati “in servizio” da un fan costretto su una sedia a rotelle a causa di un incidente occorsogli proprio mentre tornava da un loro concerto, ma ricchissimo e con l’unico desiderio di incontrare e rilanciare la carriera del suo gruppo preferito. Il film inizia come peggio non si potrebbe e dopo venti minuti si ha davvero l’impulso di alzarsi dalla poltrona del cinema e andarsene, ma se si resiste poi le cose migliorano nettamente. Un esperimento curioso. Brava la Pandolfi, forse sottovalutata in questi anni, anche se lei c’ha messo del suo partecipando a serie tv e film eufemisticamente dimenticabili.

In arrivo anche l’amabile Aardman movie Pirati! Briganti da strapazzo, ennesimo e godibilissimo action movie con megacast in originale a doppiare i personaggi (Hugh Grant, Salma Hayek, Jeremy Piven, Imelda Staunton, David Tennant, Brendan Gleeson) ma ahimè castrato nella versione italica dalla terrificante coppia Christian De Sica & Luciana Littizzetto. Il film merita ed è negli standard (alti) della casa, che raramente tradisce, ma davvero questa versione nun se po’ sentì.

Peschiamo dai vecchi Players e vi rimandiamo agli arretrati della rivista per lo splendido Pollo alle prugne, sicuramente IL film da vedere a Pasqua, un gioiello da non perdere assolutamente. Meritevole anche il Grande Freddo in salsa francese Piccole bugie tra amici, che arriva proprio nel momento giusto, visto che Quasi Amici è stato un successone e che Jean Dujardin ha vinto l’Oscar per The Artist.

In chiusura ricordiamo che ritorna sugli schermi Titanic, in versione 3D, che resta un grandissimo film, a dispetto dei lagnosi critici stracciaminchia che erano invidiosi di Di Caprio (che si capiva subito sarebbe diventato un grande attore) e Cameron ai tempi della sua release originale, grazie a valori produttivi eccelsi, una fantastica interprete (la Winslet, anche in versione oversize), una OST indimenticabile e una trama godibilissima. Ultima nota per Act of Valor che sta al cinema come America’s Army al videogioco.



Players è un progetto gratuito. Se ti piace quello che facciamo, puoi supportarci (o offrirci una birra) comprando musica, giochi, libri e film tramite i link Amazon che trovi negli articoli, senza nessun costo aggiuntivo, oppure facendo una donazione libera con PayPal dalla colonna di destra. Grazie!
Latest Posts By
  • http://flavors.me/zel Matteo

    oramai siamo campioni nel rovinare i film in fase di doppiaggio, che palle, aspetterò il dvd per vedermi Pirati in lingua originale

    • Andrea Chirichelli

      E’ una pratica barbara, concordo. Ne parleremo in futuro. 

      • littlexaus

        teribbbbile sta cosa. la cosa che mi fa girare los balotas è che ci propinano sempre gente presa a caso dalla tv (mediamente il Fabbbio volo o il figlio di quello dei pooh di cui non voglio faticare a ricordare il nome di turno) che SECONDO LORO sarebbero il “plus” come nella versione originale dove hanno mediamente attori superfighi e bravierrimi?! siamo messi male eh. dvd pure per me stavolta.

  • Ekidna1980

    Non pubblicate più i link ai trailers? :-(

    • Andrea Chirichelli

      Purtroppo la Siae da qualche tempo chiede denaro per l’inclusione dei trailers nei siti. Siccome noi non possiamo/vogliamo spendere una lira per una cosa del genere, abbiamo deciso di inserire solo immagini statiche dei film recensiti. Se vuoi leggere un recap della vicenda ne trovi uno qui:
      http://mytech.it/digitale/2011/11/02/siae-trailer-cinematografici-riflessioni/
      Detto questo, ammetto di non avere seguito la cosa e quindi non saprei dire se ci sono state evoluzioni (a me sembra che se ne freghino un po’ tutti e dubito che la gente abbia pagato), non escludo che possano tornare, valuteremo il da farsi perchè anche a me secca non includerli. Oh, siamo in Italia non stupirti di nulla…

  • Clod

    Hype alle stelle per Pirates!, ma la versione italiana me la risparmio volentieri.

  • Anonimo

    Si vede che i pirati non l’hai neanche visto in italiano, perché sia la litizzetto che de sica hanno fatto un ottimo lavoro, contrariamente alle aspettative.