Per il sottoscritto il 2013 discografico è iniziato già da qualche mese e mentre nello stereo girano senza sosta i promo dei dischi che verranno mi fa piacere fermarmi un attimo a guardare l’anno appena trascorso per cimentarmi nella non facile impresa di tirare fuori 5 dischi che avreste dovuto ascoltare. Chi mi conosce e chi mi legge su Players ha già un’idea dei miei gusti, per tutti gli altri è bene specificare che i miei ascolti non comprendono la musica che passa in radio e che ascolto prevalentemente musica elettrica e non elettronica. Quindi ecco la mia personalissima selezione di musica, rigorosamente in ordine sparso, che rappresenta l’anno passato:

Al Doum & the Faryds – Positive Force

Al Doum & The Faryds - Positive Force

Il debut lo trovate recensito su Players 14 e l’articolo di questo secondo lavoro arriverà a breve, per ora mi limito a segnalarlo come l’uscita italiana più interessante del 2012, i nostri sono riusciti nella non facile impresa di migliorare la loro proposta di musica etno-psichedelica aggiungendo nuovi colori. Potete ascoltare e scaricare entrambi i dischi da qua: http://aldoum.bandcamp.com/

Woven Hand – The Laughing Stalk

Wovenhand - The Laughing Stalk

Torna David Eugene Edwards (già 16 Horsepower), lo sciamano dei tempi moderni, con i suoi Woven Hand. Ritorno forse un po più elettronico del solito, ma quest’anno pare sia andato di moda (cfr. recensione Six Organs of Admittance su Players 19). Disco imperdibile per tutti gli amanti del folk, del country e del postpunk. Se non li conoscete datevi da fare. http://www.wovenhand.com/

Converge – All We Love We Leave Behind

Converge - All We Love We Leave Behind

La recensione di questo mattone in faccia la trovate su Players 18 alla quale aggiungo un commento sulla recente calata italica dei nostri: P A Z Z E S C H I. Hanno sbriciolato l’impianto audio del Factory e platea, raramente ho visto band energiche come i Converge tenere botta ad ogni concerto per tutti questi anni. Una garanzia. http://www.convergecult.com/

Turbonegro – Sexual Harassment

Turbonegro - Sexual Harassment

Indubbiamente il mio personalissimo disco dell’estate e dell’anno, gira instancabilmente nello stereo in macchina da quando è uscito e mi spinge la coattissimo gesto di abbassare i finestrini anche con freddo e gelo. Sudore, ritornelli, divertimento, Rock’n’Roll con le ERRE maiuscole e il cantante più bello dell’anno . Che diavolo volete di più? http://www.turbonegro.com/

Goat – World Music

Goat - World Music

Sentirete molti parlarne come la sorpresa dell’anno e altri denigrarli ferocemente. Risultato notevole per il debut di una band sconosciuta, non c’è che dire.
Io ovviamente sono nel primo gruppo, qua c’e’ un calderone ribollente di psichedelia, afro beat, disco music e rock da mandarmi in brodo di giuggiole. Aggiungeteci pure una parte visiva azzeccatissima (e a tratti inquietante) e avrete il quadro completo. http://goatsweden.blogspot.com/



Players è un progetto gratuito.

Se ti piace quello che facciamo, puoi supportarci (o offrirci una birra) comprando musica, giochi, libri e film tramite i link Amazon che trovi negli articoli, senza nessun costo aggiuntivo.

Grazie!
, , ,
Matteo Del Bo

Ascolta più musica di quanto sia più umanamente possibile ricordare e fra un disco e l'altro trova pure il tempo di coltivare altri hobby come la lettura, il cinema e i videogiochi. <a href="http://rateyourmusic.com/~Zel">http://rateyourmusic.com/~Zel</a>

Similar Posts
Latest Posts from Players