Dopo avere vinto il premio Pulitzer con un romanzo in cui un capitolo è una presentazione in Power Point, cosa si può fare per stupire ancora? Si scrive la storia successiva usando Twitter.
Lo ha fatto Jennifer Egan: un anno dopo l’eccezionale successo del suo Il tempo è un bastardo (pubblicato in Italia da Minimum Fax e recensito su Players #14), ha scritto un racconto sotto forma di una serie di tweet, apparsi sull’account Twitter della celebre rivista The New Yorker, e poi raccolti in un ebook intitolato Black Box. In Italia è stato potato su Twitter da Minimum Fax, e poi pubblicato col titolo Scatola Nera.
Il taglio è spionistico-futuribile: la protagonista fa parte di una nuova generazione di spie, donne dotate di un corpo cyborg che permette loro di fotografare e registrare in incognito, infiltrate come oggetti sessuali presso criminali e terroristi. I lettori dotati di buona memoria potranno riconoscere in lei Lulu, il personaggio di Il tempo è un bastardo, che appare prima come bambina, poi come giovane PR.
La storia, volutamente schematica, si limita a seguire una missione della protagonista, senza spiegarci chi siano i cattivi e quale terribile piano stiano architettando. Ma non è la trama il punto di forza di Scatola Nera, bensì il modo di narrare. Per rispettare le limitazioni di Twitter, infatti, il racconto si compone unicamente di frasi di 140 caratteri al massimo, dotate di senso anche se prese isolatamente. Sono gli “appunti mentali” che la protagonista rivolge a se stessa, la “scatola nera” che terrà traccia dell’accaduto se lei dovesse morire. Scritti in seconda persona, descrivono gli eventi con apparente distacco, ma proprio per questo lasciano invece filtrare solo le emozioni più pure e basiche. Il racconto diventa così un concentrato di adrenalina, scandito dal ritmo dei tweet come il ticchettare di un orologio implacabile.
Anche in un’opera “minore” come questa, Jennifer Egan si conferma autrice di un’originalità senza pari.

SCHEDA TECNICA
Titolo libro: Scatola Nera
Autore: Jennifer Egan
Editore: Minimum Fax
Anno: 2012 (ITA: 2013)
Prezzo di copertina: €1,99 (ebook)
Pagine: 77
Edizione recensita: ITA



Players è un progetto gratuito.

Se ti piace quello che facciamo, puoi supportarci (o offrirci una birra) comprando musica, giochi, libri e film tramite i link Amazon che trovi negli articoli, senza nessun costo aggiuntivo.

Grazie!
, , , , ,
Marco Passarello

Ingegnere non praticante, lettore (e occasionalmente scrittore) di fantascienza, noto anche con lo pseudonimo di Vanamonde (rubato ad Arthur C. Clarke). Per vivere esercita la dubbia professione del giornalista. Scrive su Nova 24, Pagina 99 e varie testate di settore, Ha fatto parte delle redazioni di Computer Idea e Computer Bild. Blog: (<a href="http://vanamonde.net/blog">vanamonde.net/blog</a>).

Similar Posts
Latest Posts from Players