2013: i 7 anime che avreste dovuto vedere

Grande anno per gli appassionati di animazione giapponese: due Ghibli nuovi di pacca, altri film meritevoli (anche al cinema in Italia! Anche se per un solo giorno) ma sopratutto tantissime nuove serie di ottima qualità. In termini di fama e successo l’impatto di Attack on Titan ha avuto davvero conseguenze devastanti, ma ci sono altre serie meritevoli di essere recuperate. Ne abbiamo evidenziate sette, come i samurai. Accettiamo consigli per integrare l’elenco dei migliori anime del 2013…

Attack on Titan: decisamente la serie anime dell’anno: tratto da un manga che sta vendendo milioni di copie ad ogni nuova release. Bella la storia, i personagggi, le sigle, insomma tutto. Purtroppo finisce “a metà” e proprio sul più bello. Aspettiamo pazienti la seconda stagione (prevista nel 2017).

Space Battleship Yamato 2199: il ritorno di un superclassico in versione deluxe. Il fascino della saga quarantennale resta intatto, la forma è pensata per apparire gradevole anche per le nuove generazioni. Il risultato è una straordinaria space opera che trascende lo spazio e il tempo. Lo abbiamo incensato qui.

Yowamushi Pedal: esaltarsi per una serie che parla di ciclismo? E perchè no? Questa è oggettivamente straordinaria nel suo mixare una storia appassionante ad un approccio “tecnico” e didattico al mondo delle due ruote.

Kill la Kill: Un altro centro da parte degli autori di Gurrenn Lagann. La storia fa un po’ fatica ad andare avanti ed evolversi, ma questo difetto è ampiamente compensato da una realizzazione tecnica fuori parametro e dalla follia che permea ogni episodio (e dalla presenza della migliore “spalla” femminile, mai vista in un anime…).

Ace of Diamond: grandioso anime sportivo, che conferma l’abilità dei team nipponici in questo particolare sottogenere. La strada verso il successo è costellata di difficoltà a sacrifici. Tratto da un manga di grande successo.

Silver Spoon: forse la maggiore sorpresa dell’anno, date le premesse, una spassosa (ma al tempo stesso toccante e didattica) storia di redenzione & formazione bucolica. La seconda stagione arriva la prossima estate e non vediamo l’ora di vederla..

Log Horizon: Uno dei migliori tentativi di trasporre in anime la complessità dei giochi di ruolo on line. I nerd dovrebbero andarne pazzi. E anche tutti gli altri, perchè la storia prende subito e non molla un attimo la presa.

Segnalo che qui potete trovare l’elenco dei sette migliori anime del 2014!

E qui i migliori del 2015!



Players è un progetto gratuito.

Se ti piace quello che facciamo, puoi supportarci (o offrirci una birra) comprando musica, giochi, libri e film tramite i link Amazon che trovi negli articoli, senza nessun costo aggiuntivo.

Grazie!
More from Andrea Chirichelli

Immortals: anche Tarsem va in default

Quando un regista viene comunemente definito “visionario”, a colui che volesse dare...
Read More