Gli Oscar sono un premio americano o internazionale?
Fino a qualche giorno avrei risposto “la prima che hai detto”, ma da lunedì è cambiato tutto e in meglio. Probabilmente il trionfo di Parasite resterà isolato, ma voglio sperare che in futuro l’Academy avrà la lungimiranza di guardare, come ha fatto quest’anno, oltre i confini nazionali, quando si tratta di premiare il miglior film.
Per curiosità, sono andato a rivedermi i vincitori degli anni passati di entrambe le categorie (miglior film e miglior film straniero) e i casi in cui il vincitore “internazionale” era nettamente migliore del vincitore “americano” (e assoluto), beh, non mancano di certo. Ecco le più clamorose.

Nota: Per stilare l’elenco sono partito dal 1950, l’anno in cui è stata istituita ufficialmente la categoria “Miglior film straniero”.

IL FURTO PER ECCELLENZA

1999: Shakespeare in Love (con la Paltrow in rosa confetto che passa venti minuti a ringraziare Harvey Weinstein…)/La Vita è bella di Roberto Benigni (Italia). Nota: candidati americani erano anche Salvate il soldato Ryan e La sottile linea rossa. Che edizione del cazzo!

CASI CLAMOROSI IN CUI LO STRANIERO ASFALTA L’AMERICANO

1957: Il giro del mondo in 80 giorni/La strada di Federico Fellini (Italia)
1959: Gigi/Mio zio di Jacques Tati (Francia)
1964: Tom Jones/8½ di Federico Fellini (Italia)
1971: Patton, generale d’acciaio/Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto di Elio Petri (Italia)
1986: La mia Africa/La storia ufficiale di Luis Puenzo (Argentina)
1990: A spasso con Daisy/Nuovo Cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore (Italia)
2009: The Millionaire/Departures di Yōjirō Takita (Giappone)
2019: Green Book/Roma di Alfonso Cuarón (Messico)(che vince però anche la regia)

SUL FILO DI LANA

1997: Il paziente inglese/Kolya di Jan Svěrák (Repubblica Ceca)
2007: The Departed – Il bene e il male/Le vite degli altri di Florian Henckel von Donnersmarck (Germania)
2010: The Hurt Locker/Il segreto dei suoi occhi di Juan José Campanella (Argentina)
2012: Argo/Amour di di Michael Haneke (Austria)
2014: 12 anni schiavo (scippa il premio a Lei, Gravity e The Wolf od Wall Street/ La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino (Italia)
2017: Moonlight (che scippa il premio a La La Land)/Il Cliente di Asghar Farhadi (Iran)

PAREGGIONI!

1972: Il braccio violento della legge/Il giardino dei Finzi Contini di Vittorio De Sica (Italia)
1974: La stangata/Effetto Notte di François Truffaut (Francia)
1975: Il padrino – Parte II/Amarcord di Federico Fellini (Italia)



Players è un progetto gratuito.

Se ti piace quello che facciamo, puoi supportarci (o offrirci una birra) comprando musica, giochi, libri e film tramite i link Amazon che trovi negli articoli, senza nessun costo aggiuntivo.

Grazie!
, , ,
Andrea Chirichelli

Classe '73. Giornalista da tre anni, ha offerto il suo talento a riviste quali Wired, Metro, Capital, Traveller, Jack, Colonne Sonore, Game Republic e a decine di siti che ovviamente lo hanno evitato con anguillesca agilità. Ha in forte antipatia i fancazzisti, i politici, i medici, i giornalisti e soprattutto quelli che gli chiedono foto.

Similar Posts
Latest Posts from Players