Manifold Garden – Escher aveva un giardino

Cammino in un giardino di incommensurabile grandezza, la cui enormità sussiste nella ripetizione di uno spazio topologico infinite volte. Un reiterarsi frattale di isole galleggianti e architetture non euclidee che…

Doomsday Clock: The watchmaker’s dream

L’immagine dell’opera si profila attraente e sconcertante come solo un idolo eretico sa essere. Gli apologeti ortodossi accorrono assieme agli eresiarchi, entrambi attratti dal ticchettio che li scuote fin dentro…

Proletkult – Stecca rossa

Proletkult si presenta sugli scaffali così: una fascetta rossa recita un motto semplice ma efficace, in copertina campeggia un’immagine accattivante - anche se stilisticamente rivedibile - e a precederlo ritroviamo…